Soluzioni Nordresine
 

Soluzioni Nordresine

Preparazione dei supporti di posa

  • CALCESTRUZZI per pavimenti

    Il pavimento in calcestruzzo industriale è un impasto realizzato generalmente con inerti (a granulometria max 25/30mm in curva specifica), cemento, acqua,  ferro (in forma di rete o fibra), additivi (con funzione prevalentemente di riduttori di acqua,ma non solo), che dopo maturazione funge da strato portante e finitura per ogni tipo di fabbrica, magazzini di stoccaggio e smistamento, piazzali esterni, pavimenti sopraelevati e così via.

    Se viene realizzato direttamente a contatto con un getto in calcestruzzo sottostante viene definito IN ADESIONE;

    qualora, invece, venga preceduto dalla posa di uno strato separatore viene definito FLOTTANTE.

  • MASSETTI

    Il massetto è uno strato di supporto generalmente di sabbia e cemento oppure di gesso, che funge da fondo di posa per successivi rivestimenti in piastrelle, legno, moquette, linoleum e PVC, resine etc.

    Se viene realizzato direttamente a contatto con il getto in calcestruzzo sottostante viene definito IN ADESIONE; qualora, invece, venga preceduto dalla posa di uno strato coibente costituito da pannelli isolanti, massetti isolanti  o di uno strato separatore allora viene definito FLOTTANTE.

  • INTONACI

    L’intonaco  è un impasto di sabbia con granulometria sottile, generalmente inferiore a 3 mm, in curva specifica, calce, cemento, acqua e additivi con funzione prevalentemente di riduttori e ritentori di acqua.

    Dopo maturazione funge da supporto liscio per la posa di finiture a film sottile (pitture) o rivestimenti a spessore (intonachini per esterni)oppure anche per rivestimenti in ceramica e per rivestimenti in resina.

  • Rivestimenti CERAMICI e GRES

    Si tratta di rivestimenti per pavimentazioni formati da piastrelle di Ceramica, Grès, Klinker, Marmette di cemento/marmo levigato, Marmette di cemento variamente rifinito e così via, incollati ad un supporto generalmente costituito da un massetto in sabbia e cemento.

    Nei tipi di posa vecchia maniera, presenti negli edifici costruiti fino agli anni 70, le piastrelle di Ceramica, Grès e le marmette venivano incollate direttamente sul supporto a fresco, quindi sono prive di fughe.

    Nelle pose più recenti, i materiali sono generalmente in Ceramica, Grès porcellanato e Klinker con piastrelle di taglie più grosse e sono posati a colla con fughe per permettere un miglior assorbimento delle dilatazioni che, successivamente, vengono riempite con stucchi a base cementizia (COLORFILL FLEX).

  • Rivestimenti in PIETRA NATURALE

    Si tratta di rivestimenti per pavimentazioni, formati da piastre di pietre naturali come marmi e  graniti, incollati ad un supporto generalmente costituito da un massetto in sabbia e cemento.

    Ci sono due tipi di posa, generalmente dipendenti dal tipo di taglio e finitura delle lastre in pietra da posare: la prima diretta, cioè con sabbia e cemento per pietre con spessori differenziati, la seocnda a colla per lastre perfettamente calibrate in spessore e forma. 

  • Superfici in RESINA (applicazione nuovo rivestimento in resina)

    Sono rivestimenti in resina da realizzare sopra rivestimenti in resine esistenti, posati a protezione di massetti, calcestruzzo industriale, pietre naturali come marmi e graniti, piastrelle etc.