SUPERFICI IN RESINA - 1) SOLUZIONE DEI PROBLEMI TIPICI DI QUESTI SUPPORTI

In linea generale, la crepa va eliminata stabilmente tramite la “cucitura” che si effettua realizzando un doppio taglio a disco diamantato profondo 20-25 mm x 10 mm circa in larghezza e di lunghezza variabile da 20 a 40 cm a seconda della grandezza delle aree da cucire. Il prodotto più adatto per la cucitura è PLAST EPO oppure, in alternativa, si potrà procedere con NORPHEN FONDO SL addensato con SILICE per l’inghisaggio di uno spezzone di tondino di ferro da 6 ± 8 mm.

 

1.2. Recupero di spessori

 

Quando si presenti la necessità diprocedere al recupero dilivelli, il metodo più efficace è quello di applicare uno strato di malta epossidica realizzata con NORPHEN MALTA BASE con l’aggiunta di 12-15 parti di QUARZO MIX impastata con un impastatore planetario e regolata a staggia.

(Per grandi superfici il sistema viene realizzato con staggiatura e la lisciatura viene realizzata con fratazzatrici meccaniche motorizzate).

Preparare la superficie con molatura a diamante e applicare una mano di NORPHEN FONDO SL a rullo con uno spolvero rado di sabbia di quarzo 0,3-0,9; dopo indurimento procedere con la realizzazione della malta.

La malta così ottenuta va saturata il giorno dopo con una rasatura effettuata con NORPHEN FONDO SL caricato con il 50% di quarzo 0,1-0,3.

Come ulteriore finitura si procede con l’applicazione di una mano di NORPHEN 200 colorato a piacere.

 

1.3. Umidità residua

Se esiste umidità sotto la resina essa apparirà inequivocabilmente con la presenza di bolle piene di acqua. Va tenuto ben presente che la presenza di bolle non gonfie di acqua non è sintomo di presenza di umidità superiore alla media accettabile del 3%, ma normalmente è soltanto sintomo di errori di preparazione del supporto.

 

Con umidità sotto la resina superiore al 3 e fino al 6%:

Prodotti correlati

NORPHEN 200 » 
Rivestimento epossidico antimuffa per pavimentazioni
MARCATURA CE EN 13813 – SR-B2,0-AR0,5-IR4

NORPHEN 200  è un formulato epossidico  bicomponente, impiegato per la realizzazione di rivestimenti di pavimentazioni in cls. Il prodotto è composto da: componente A: miscela di prepolimeri …

FONDO SL » 
Fondo ancorante bicomponente senza solvente
MARCATURA CE EN 1504-2 (C) PRINCIPI PI-MC-IR-PR
MARCATURA CE EN 13813 – SR-B2,0 

FONDO SL è un prodotto bicomponente composto da: componente A: miscela di prepolimeri epossidici liquidi. componente B: ammina di copolimerizzazione. Il prodotto miscelato e pronto all’uso si presenta molto …

MALTA BASE » 
Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

MALTA BASE è un prodotto bicomponente liquido di natura epossidica formato da: componente A: miscela di prepolimeri epossidici liquidi e additivi speciali; componente B: ammina di copolimerizzazione. Il …

PLAST-EPO » 
Stucco epossidico tixotropico

PLAST-EPO è uno stucco/adesivo bi-componente epossidico in pasta a comportamento tixotropico ed esente da solventi. Grazie alla sua particolare formulazione, PLAST-EPO è levigabile dopo 24 ore …

 
 
Stampa contenuto come PDF