CONSOLID DRY

Consolidante per pietre porose

Descrizione

CONSOLID DRY è un prodotto a base di polietilsilicati parzialmente idrolizzati, monocomponente ed igroindurente (cioè polimerizza per reazione con l'umidità presente nell'aria). Il prodotto è infiammabile.

Campo d'impiego

CONSOLID DRY, applicato in varie mani fresco su fresco su un manufatto in pietra naturale, penetra in profondità nei capillari dove reagisce e si trasforma in gel di silice: a reazione completata diviene il nuovo legante.

CONSOLID DRY viene impiegato come impregnante per consolidare qualsiasi tipo di materiale da costruzione che abbia potere assorbente: in particolare, è stato appositamente studiato per il trattamento di beni artistici contro il degrado causato dagli agenti atmosferici.

CONSOLID DRY è adatto per il consolidamento di materiali con porosità medio-alta.

CONFEZIONI

Disponibile in contenitori da 1 e 5 litri

icon

CONSOLID DRY, a base di esteri etilici dell'acido silicico, applicato in varie mani fresco su fresco su un manufatto in pietra naturale, penetra in profondità nei capillari dove reagisce e si trasforma in gel di silice: a reazione completa diviene il nuovo legante.

CONSOLID DRY

Consolidante per pietre porose

Applicazione

Per poter effettuare un corretto intervento è necessario tenere ben presenti le seguenti regole:

  • pulire la superficie nel modo più' delicato possibile (impiegare DESMOG A o altri metodi);
  • qualora il degrado del materiale sia molto avanzato e la superficie molto friabile, applicare una mano di CONSOLID DRY almeno 2-3 giorni prima di iniziare il lavaggio;
  • applicare il prodotto solamente su superficie asciutta ed assorbente;
  • per almeno 2 giorni, dopo l'applicazione, evitare il sole o la pioggia sul materiale trattato;
  • applicare con temperature non superiori a 25 °C e con bassa umidità atmosferica (u.r. = 50% max);

Applicare il prodotto ad innaffio a bassa pressione, con pennello o rullo, per immersione o con tampone.

Il metodo corretto di applicazione prevede la penetrazione del CONSOLID DRY fino a dove la pietra abbia struttura sana.

A questo scopo potrà essere necessario procedere a prove preventive; bisogna infatti da evitare il fenomeno della creazione di una crosta superficiale che potrebbe causare, col tempo, effetti ancora più dannosi rispetto alla situazione che si intendeva risolvere. 

Per ottenere una penetrazione profonda è necessario applicare varie mani di CONSOLID DRY bagnato su bagnato.

Il CONSOLID DRY è pronto all'uso, non è quindi opportuno diluire il prodotto con ragia minerale anidra se non in casi assolutamente indispensabili, cioè quando la porosità dello strato da consolidare sia particolarmente bassa.

Attendere due settimane dopo il primo trattamento in modo da permettere la maturazione della sostanza attiva iniziale.

Successivamente, se ritenuto necessario, si potrà procedere ad un secondo ciclo impregnante.

Durante l'applicazione eventuali viraggi del colore verso il grigio o la formazioni di strati lucenti sulla superficie denotano un eccesso di prodotto che va eliminato subito con solvente specifico.

Controllare preventivamente in una o più piccole zone (0,5 m2) eventuali imprevedibili incompatibilità: alte concentrazioni di ioni possono generare efflorescenze bianche.

CONSOLID DRY

Consolidante per pietre porose

Consumi

È molto difficile quantificare i consumi di CONSOLID DRY poiché i casi sono troppo variabili; si può considerare comunque una quantità da 0,4 litri/m2 fino a 10 litri/m2.

Si consiglia di determinare il consumo su una superficie campione prima di procedere all'ordinativo.

CONSOLID DRY

Consolidante per pietre porose

Caratteristiche

aspetto

trasparente

massa volumica, UNI 8310

g/cm³

0,95 ± 0,10

contenuto di sostanza attiva

%

75 ± 1

Nota: il metodo di prova fa riferimento alla norma a fianco riportata.

CONSOLID DRY

Consolidante per pietre porose

Avvertenze e informazioni

Dopo circa 3 settimane dall'applicazione del CONSOLID DRY si potrà procedere con ulteriori trattamenti.

Conservazione

Conservare in luogo asciutto tra i +4 e +30°C. Stabile per almeno 6 mesi.