BOCCHETTA VERTICALE

Bocchetta a scarico verticale in materiale termoplastico flessibile per tubazione a sezione circolare

Descrizione

BOCCHETTA VERTICALE è una bocchetta in materiale termoplastico flessibile non plastificato con scarico verticale anti-rigurgito adatta al raccordo diretto con pluviali di scarico. BOCCHETTA VERTICALE è disponibile in diverse misure (vedi Appendice E e Listino Generale).

La bocchetta è dotata di flangia retinata con maglia 5x5 mm per consentire la realizzazione in opera del ponte di adesione tra supporto di posa e guaina liquida impermeabilizzante.

Campo d'impiego

BOCCHETTA VERTICALE è l’elemento di continuità tra il manto impermeabile tipo BETONGUAINA o BETONGUAINA.S e la rete di raccolta e scarico dell’acqua da terrazzi e balconi.

La tenuta idraulica del sistema guaina/scarico si basa sulla perfetta compatibilità dei materiali impiegati e su una speciale tecnica di posa in opera.

CONFEZIONI

BOCCHETTA VERTICALE è disponibile sia come pezzo singolo sia in kit corredata di griglia di scarico. Per la selezione della corretta combinazione riferirsi allo specifica sezione del Listino.

BOCCHETTA VERTICALE

Bocchetta a scarico verticale in materiale termoplastico flessibile per tubazione a sezione circolare

Applicazione

Posa e sigillatura della bocchetta:

  • sul massetto realizzare un ribassamento di circa 3 mm  per la flangia della bocchetta, utilizzando una mola diamantata (tipo Bosch GBR 14 CA);
  • rimuovere perfettamente la polvere dalla zona ribassata;
  • applicare con una pennellessa piatta una mano di NORPHEN FONDO IGRO sul ribassamento, anche oltre il contorno (vedi Fig. 1);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig1.png

Fig. 1

  • eliminare la protezione in plastica e trattare l’intera flangia retinata (sotto e sopra) con BETONSEAL PRIMER frizionandone la superficie con un panno pulito e imbevuto di prodotto;
  • dopo 15-20 minuti, applicare con spatola BETONSEAL MS 2.0 sulla zona ribassata del massetto;
  • inserire la bocchetta nel pluviale e spingere la flangia verso la zona ribassata del massetto facendola entrare in contatto profondo con il sigillante appena applicato (vedi Fig. 2);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig2.png

Fig. 2

  • premere la flangia con una spatola di acciaio facendo passare BETONSEAL MS 2.0 attraverso la griglia;
  • uniformare con la spatola il sigillante passato attraverso la retinatura della flangia fino a ricoprire completamente tutta la parte superiore della bocchetta.

NOTA: per facilitare le operazioni di posa, se la temperatura ambiente è inferiore a +10°C, si consiglia di ammorbidire la flangia retinata con una pistola ad aria calda (Tmax aria = +120°C).

Applicazione del manto impermeabilizzante:

  • sul sigillante fresco procedere all’applicazione di BETONGUAINA (BETONGUAINA.S) avendo cura di spingersi anche oltre il bordo della bocchetta verso l’interno della sezione dello scarico (vedi Fig. 3);

 tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig3.png

Fig. 3

  • quando la guaina diviene calpestabile, si potrà procedere con la rifilatura del contorno lungo il bordo della bocchetta e con l’installazione del telaio portagriglia.

Installazione del telaio portagriglia:

Le modalità d’incollaggio del telaio portagriglia (in polipropilene o in acciaio) sono diverse a seconda del rivestimento successivo.

1° caso - incollaggio diretto della piastrella su BETONGUAINA (BETONGUAINA.S):

  • trattare la guaina in corrispondenza all’area di sovrapposizione del telaio e la faccia inferiore dello stesso con BETONSEAL PRIMER frizionandone le superfici con un panno pulito e imbevuto di prodotto (vedi Fig. 4);

 tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig4.png

Fig. 4

  • dopo 10-15 minuti applicare un cordolo di sigillante BETONSEAL MS 2.0 sulla faccia inferiore del telaio porta-griglia nella zona precedentemente trattata con BETONSEAL PRIMER (vedi Fig. 5);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig5.png

Fig. 5

  • procedere all’incollaggio delle piastrelle con BETON H-1 e alla fugatura con COLORFILL FLEX 2-12. La fuga che si crea tra il telaio e la piastrella deve essere protetta con del nastro adesivo per evitare che si intasi di fugante o residui di lavaggio. Al termine delle operazioni di fugatura e dopo la completa asciugatura della superficie si può realizzare la sigillatura del giunto telaio-piastrella con BETONSEAL MS 2.0 (vedi Fig. 6);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig6.png

Fig. 6

  • inserire la griglia in plastica nell’apposito telaio porta-griglia (vedi Fig. 7);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig7.png

Fig. 7

2° caso - applicazione di STONE EASY

In questo caso si utilizza una griglia di scarico in acciaio (art. A7 o A8 a seconda della misura della bocchetta) la cui faccia superiore è protetta da un film adesivo in polipropilene utile a preservare intatta la superficie della griglia durante l’applicazione di STONE EASY. Tale pellicola dovrà essere rimossa solo al termine dei lavori.

Per l’incollaggio della griglia è necessario:

  • trattare la guaina con BETONSEAL PRIMER in corrispondenza all’area di sovrapposizione del telaio e la faccia inferiore dello stesso frizionando le superfici con un panno pulito e imbevuto di prodotto;
  • dopo 15 minuti applicare un cordolo di BETONSEAL MS 2.0 sulla faccia inferiore del telaio (vedi Fig. 8);

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig8.png

Fig. 8

  • premere il telaio contro la guaina effettuando 1-2 parziali rotazioni per equalizzare lo spessore del sigillante;
  • procedere alla realizzazione del ciclo STONE EASY, avendo cura di non danneggiare la pellicola protettiva della griglia;
  • al termine del lavoro, rimuovere la pellicola protettiva: pulire eventuali tracce di adesivo con ACETONE, SOLVENTE PER NORDPUR o alcool (vedi Fig. 9).

tl_files/nordresine/Scarichieprofili/NORDRESINE-BOCCHETTAVERTICALE-BETONGUAINA-fig9.png

Fig. 9

BOCCHETTA VERTICALE

Bocchetta a scarico verticale in materiale termoplastico flessibile per tubazione a sezione circolare

Caratteristiche

BOCCHETTA VERTICALE è disponibili in varie misure ed è equipaggiabile con diverse tipologie di griglie a seconda della misura. Tutte le combinazioni possibili sono elencate nel Listino Generale alla sezione “Scarichi e profili”.

La portata di scarico di BOCCHETTA VERTICALE dipende sia dalla dimensione della bocchetta sia dal tipo di griglia scelta per la copertura. Una trattazione completa delle portate di scarico è riportata nell’Appendice E alla sezione E.2.

durezza Shore D, DIN 53505

-

58 ± 2

resistenza alla lacerazione, DIN 53515

KN/m

165

carico al 100% di allungamento, DIN 53504

MPa

15

carico al 300% di allungamento, DIN 53504

MPa

30

carico di rottura, DIN 53504

MPa

45

allungamento a rottura, DIN 53504

%

450

Modulo a flessione, ASTM D 256

MPa

165

colore

giallo

 

Resistenze chimiche, UNI EN ISO 2812-1 (metodo 2)

acido cloridrico 30% in acqua

1

acido solforico 10% in acqua

5

acido fosforico 20% in acqua

5

acido acetico 30% in acqua

5

ammoniaca 15% in acqua

5

soda (idrossido di sodio) 30% in acqua

5

acqua ossigenata 3,5% (12 volumi)

5

miscela di acido acetico (1%) e acqua ossigenata (0,5%) in acqua

5

acetato di etile

3

alcool etilico denaturato

3

acetone tecnico

2

STRIPPER (diluizione 1:3 in acqua)

4/5

NORDECAL FORTE (diluizione 1:1 in acqua)

4/5

(1 = disgregazione del prodotto, 5 = nessuna alterazione; per la scala completa vedi appendice A)

BOCCHETTA VERTICALE

Bocchetta a scarico verticale in materiale termoplastico flessibile per tubazione a sezione circolare

Avvertenze e informazioni

L’imballo della bocchetta è stato appositamente studiato per evitare che la flangia retinata si pieghi e non sia perfettamente planare al momento della posa: estrarre il bocchetta solo al momento dell’utilizzo.

Conservazione

BOCCHETTA VERTICALE è stabile allo stoccaggio per 36 mesi.