CARBO GEL

Adesivo strutturale epossidico
Formulazione in gel
per sistemi FRP

Descrizione

CARBO GEL è un formulazione in gel di resine epossidiche, priva di solventi, specifica per la preparazione della superficie, l’incollaggio e l’impregnazione, con un unico prodotto, negli interventi di rinforzo di elementi strutturali di costruzioni in calcestruzzo, laterizio o legno con sistemi FRP.

Campo d'impiego

CARBOGEL trova il suo impiego come unico prodotto nell’installazione di:

  • tessuti in fibra di carbonio (CARBOFILL), vetro, aramide, basalto, acciaio
  • reti in fibra di carbonio (CARBORETE)
  • lamine pultruse di carbonio (CARBOLAMINA)
  • connettori di fibra di carbonio (CARBOCORDA)
CONFEZIONI

kit (A+B) da 6 kg:

A = 4 kg (fustino)

B = 2 kg (tanica)

(A+B) da 12 kg:

A = 8 kg (fustino)

B = 4 kg (tanica)

CARBO GEL

Adesivo strutturale epossidico
Formulazione in gel
per sistemi FRP

Applicazione

Il supporto deve essere attentamente esaminato per essere certi che sia una base adatta e strutturalmente sana e, in funzione delle condizioni della superficie, deve essere scelto il tipo di  preparazione da fare.

Fasi di lavoro standard per elementi strutturali di calcestruzzo armato:

  • scarifica per eliminare le parti di calcestruzzo degradato, fino ad arrivare ad un supporto sano e coesivo, e per liberare le barre di armatura ossidate.
  • I ferri di armatura ossidati devono essere spazzolati, puliti e trattati con boiacca passivante CEM–OX. Eventuali integrazioni di armatura saranno definite dal Progettista.
  • Lavaggio in pressione della superficie di calcestruzzo prima dell’applicazione delle malte da ripristino.
  • Ricostruzione delle sezioni di calcestruzzo con malta cementizia fibrorinforzata a ritiro compensato tipo NORDGROUTH TIXO, GROVE RIPRISTINO o GROVE RAPIDO, su supporto pulito e saturato con acqua.
  • In previsione del successivo ciclo di rinforzo con fibre di carbonio è conveniente, in fase di ricostruzione delle sezioni degli elementi di calcestruzzo, eseguire l’arrotondamento degli spigoli e degli angoli e, inoltre, cercare di ottenere una superficie liscia utilizzando il rasante cementizio GROVE RASANTE.
  • Stagionatura umida delle superfici per almeno 24–48 ore.

Preparazione del prodotto:

  • agitare il comp. B nella propria confezione prima del prelievo.
  • Versare il contenuto di CARBO GEL comp. B nel comp. A e miscelare accuratamente con un mescolatore professionale fino a ottenere una miscela omogenea.
  • In caso di utilizzo parziale della confezione, rispettare i rapporti di miscelazione in peso.

Fasi di lavoro standard per l’utilizzo di CARBO GEL:

  • applicare CARBO GEL sulla superficie del manufatto con rullo o pennello, per un consumo di 1,0-1,2 kg/m2.
  • Posizionare il materiale di rinforzo (tessuto, rete, lamina) e favorire, utilizzando un rullo, l’impregnazione del tessuto di carbonio CARBOFILL o l’adesione della lamina CARBOLAMINA o della rete CARBORETE.
  • Applicare, se necessario nel caso dei tessuti, un ulteriore quantità di CARBOGEL (0,4-0,6 kg/m2) fino a completa saturazione del tessuto.
Pulizia degli attrezzi
  • con acetone, diluente epossidico o diluente nitro, a fresco;
  • con mezzi meccanici, a prodotto reticolato.

CARBO GEL

Adesivo strutturale epossidico
Formulazione in gel
per sistemi FRP

Caratteristiche

DATI APPLICATIVI DEL PRODOTTO (a +23°C – 50% U.R.)

Rapporto A : B

 

---

2:1

Consistenza dell’impasto (A+B)

 

---

semifluida

Densità (picnometro), UNI EN ISO 2811-1

Comp.A

g/cm³

1,05 ± 0,02

Densità (picnometro), UNI EN ISO 2811-1

Comp.B

g/cm³

1,03 ± 0,02

Lavorabilità, UNI EN ISO 9514

su 0,3 kg (A+B)

min

30

Shore D, DIN 53505

Dopo 7 gg a 23°C

°

75

Temperatura di applicazione

 

°C

da +5 a +35

Temperatura limite di esercizio

 

°C

-30/+90

Messa in esercizio

 

gg

7

PRESTAZIONI FINALI

Ritiro lineare, EN 12617-1

a 23 °C

%

< 0,1

adesione al calcestruzzo per trazione diretta, EN 1542

 

MPa

3,5 ± 0,2

(rottura coesiva substrato)

Modulo elastico in compressione, EN 13412 (metodo 1)

 

N/mm2

3440 ± 180

Resistenza a flessione, EN 12190

 

N/mm2

58,5 ± 2,1

Resistenza a compressione, EN 12190

 

N/mm2

63,1 ± 1,8

Coefficiente di dilatazione termica, EN 1770

Misurato tra              (–25 e +60)°C

---

72,5 x 10-6 per K

Temperatura di transizione vetrosa, UNI EN 12614

 

°C

44,3

Durabilità (cicli di gelo/disgelo e caldo/umido), EN 13733

 

---

specifica superata

Resistenza al taglio, EN 12188

 

N/mm2

≥12

Aderenza: pull out, EN 12188

 

N/mm2

≥14

Resistenza a taglio inclinato, EN 12188

 

N/mm2

50° = ca 60 N/mm2

60° = ca 65 N/mm2

70° = ca 72 N/mm2

CARBO GEL

Adesivo strutturale epossidico
Formulazione in gel
per sistemi FRP

Avvertenze e informazioni

Nel caso di superfici di supporto particolarmente assorbenti o con limitata coesione, si consiglia  di applicare, a rullo, una mano di fondo ancorante epossidico bicomponente CARBO FONDO e di proseguire, fresco sfresco, con CARBOGEL.

  • Il consumo è variabile in funzione della rugosità del supporto e della temperatura di lavoro: con temperatura inferiore a +15°C la viscosità della mescola aumenta leggermente e con essa il consumo)
  • Nel caso applicazione di pistrati di tessuto sovrapposti procedere fresco sfresco applicando un ulteriore quantitativo di 0,8 kg/m2 circa di CARBOGEL.
  • Per consentire il successivo rivestimento di finitura con materiali cementizi si consiglia di spolverare CARBO GEL a fresco con sabbia di quarzo 0,3-0,9 mm sulla superficie del tessuto di carbonio CARBOFILL, appena ultimata la saturazione con resina.
  • Il tessuto di carbonio applicato può essere rifinito con rivestimenti polimerici bicomponenti poliuretanici (serie NORDPUR) o epossidici (serie NORPHEN) o con monocomponenti all’acqua tipo RIVENORD LAST ed altri: consultare il servizio tecnico (support@nordresine.com).
Conservazione

24 mesi negli imballi originali, in luogo coperto al riparo dai raggi solari, a temperatura tra +5°C e +35°C