NORPHEN MALTA BASE

Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo
MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

Descrizione

NORPHEN MALTA BASE è un prodotto bicomponente liquido di natura epossidica formato da:

  • componente A: miscela di prepolimeri epossidici liquidi e additivi speciali;
  • componente B: ammina di copolimerizzazione.

Il prodotto è stato appositamente progettato per essere accoppiato a quantità variabili di sabbie di quarzo di varia granulometria e ottenere così impasti resina-quarzo con caratteristiche eccezionali, destinati alla realizzazione di malte dotate di prestazioni meccaniche e chimiche notevolmente superiori alle malte a base cementizia.

NORPHEN MALTA BASE è marcato CE secondo la normativa EN 13813 come SR (“materiali per massetti a base di resina sintetica” – prospetto ZA.1.5).

Campo d'impiego

NORPHEN MALTA BASE trova impiego come legante di base per la formulazione di malte per le seguenti applicazioni:

  • realizzazione di pendenze con spessori a partire da 1 mm (fino a spessore qualunque) prima della stesura di rivestimenti in resina, in particolare per le industrie del settore alimentare;
  • riparazione di buche e avvallamenti nei pavimenti industriali al quarzo, in settori industriali di qualunque tipo;
  • costruzione di sgusciature e baggioli su ponti e viadotti;
  • realizzazione di sgusciature di raccordo fra pavimento e parete prima della realizzazione di pavimenti in resina.
CONFEZIONI

Disponibile in confezioni da 3 e 12 kg.

icon

E' un prodotto molto poliedrico, con cui si possono formulare in cantiere fondi e malte epossidiche con sabbie asciutte per vari usi. Interessante per la sua economicità d'uso.

NORPHEN MALTA BASE

Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo
MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

Preparazione del supporto

Il supporto deve essere attentamente esaminato per essere certi che sia una base adatta e strutturalmente sana.

  • Il calcestruzzo industriale al quarzo può essere rivestito dopo pallinatura, levigatura con mola diamantata o lavaggio acido, con tasso di umidità massimo del 3% (metodo di misura al carburo).
  • I massetti in sabbia e cemento devono avere una stagionatura adeguata (almeno 28 giorni) e un tasso di umidità residuo inferiore al 3%; inoltre devono possedere una resistenza a compressione minima pari a 250-300 kg/cm²: in caso contrario è necessario aumentare il valore di tale parametro tramite impregnamento profondo con NORPHEN SW SOLID (diluito seguendo le indicazioni della scheda tecnica), calcolando un consumo minimo variabile da 50 a 100 grammi di prodotto puro per ogni cm di spessore che si voglia consolidare.
  • Massetti pronti SC 1 possono essere rivestiti dopo 8 giorni (a 20°C e 50% U.R.).
  • Massetti pronti rapidi tipo SC 1-R possono essere rivestiti dopo 48 ore (a 20°C e 50% U.R.).
  • Massetti realizzati con legante tipo SC 1-BASE e sabbie di varia provenienza possono essere rivestiti dopo 12-15 giorni (a 20°C e 50% U.R.), previo determinazione del tasso residuo di umidità.
  • Superfici piastrellate vanno irruvidite con mola a tazza diamantata.
  • Superfici in pannelli grandi di legno possono essere rivestite dopo aver trattato i giunti di accoppiamento con NORPHEN PU armato con una striscia di RETE DI VETRO da 160 gr/m² (di circa 5-7 cm di larghezza) spolverato rado con sabbia di quarzo 0,1-0,5 mm.
Preparazione specifica

1) Con presenza di umidità nel supporto inferiore al 3%:

  • prima di procedere con NORPHEN MALTA BASE è indispensabile sempre trattare il fondo con una mano  NORPHEN FONDO SL spolverato rado con sabbia di quarzo 0,2-0,7 mm (consumo approssimativo da 250 g/m² per posa a rullo a 1000 g/m² per posa a spatola).

2) Con presenza di umidità nel supporto compresa tra 3 e 4,5%:

  • applicare una mano di NORPHEN SW SOLID puro o diluito con il 20-30 % in peso di acqua;
  • il giorno dopo procedere con NORPHEN MALTA BASE.

3) Superficie con presenza di umidità superiore al 4,5%:

  • sostituire il NORPHEN MALTA BASE con NORPHEN SW SOLID aggiungendo la quantità minima possibile di acqua sufficiente ad ottenere la lavorabilità necessaria dell’impasto.

4) Calcestruzzo industriale al quarzo:

  • in questo tipo di superficie, per applicare il NORPHEN MALTA BASE la preparazione del fondo migliore si ha con la pallinatura: dopo questo tipo di irruvidimento è possibile applicare una mano di NORPHEN FONDO SL con spolvero di quarzo e quindi il procedere.

5) Giunti di ripartizione:

Riservare particolare attenzione al trattamento dei giunti; lo schema da seguire è il seguente:

a) pavimenti industriali al quarzo di spessore fino a 15 cm con una sola rete di rinforzo e con stagionatura inferiore a 1 anno:

  • ritagliare e sigillare a vista;

b) pavimenti come sopra con spessore superiore a 18 cm e due reti di rinforzo oppure pavimenti con una sola rete e stagionatura superiore a 1 anno:

  • riempire il giunto e creare una fascia di resina elastomerica NORPHEN PU armata con una striscia di RETE DI VETRO da 160 g/m².
Preparazione del prodotto

Preparazione dell’impasto:

Per la preparazione di malte epossidiche di quarzo servono degli impastatori con il corpo fisso e un sistema di girante interna; fa eccezione la preparazione di quantità d’impasto fino a 50 kg per volta, per i quali sono sufficienti le piccole macchine impastatrici facilmente reperibili sul mercato costituite da una vasca di materiale plastico (girante) e un sistema (fisso) di palette.

Getto della malta:

  • portare il prodotto così preparato nella zona di lavoro;
  • colare sulla superficie distribuendo con un rastrello e regolare lo spessore con una staggia quando la quantità del legante rispetto alla sabbia di quarzo non sia superiore al 10%;
  • colare sulla superficie distribuendo con spatole di acciaio se la quantità  del legante sulle sabbie supera il 10%.

Il giorno dopo, sulle malte preparate con una percentuale fino al 10 % di legante, è necessario saturare i pori aperti con applicazione di una rasatura effettuata con NORPHEN FONDO SL caricato eventualmente con sabbia 0,1-0,3 e addensato con SILICE in quantità pari a 1,0-1,5% in peso sul prodotto.

Procedere quindi con le successive lavorazioni previste in progetto.

NORPHEN MALTA BASE

Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo
MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

Consumi

Indicativamente i consumi sono:

- per malte realizzate con quantità di legante inferiore al 10% in peso sul totale (resina + sabbia di quarzo):

  • circa 2 kg /m²/mm;

- per malte realizzate con quantità di legante superiore al 10% in peso sul totale (resina + sabbia di quarzo):

  • da 1,6 a 1,8 kg/m²/mm.

NORPHEN MALTA BASE

Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo
MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

Caratteristiche

versione ESTIVA

DATI APPLICATIVI DEL PRODOTTO (a 23°C e 50% U.R.)

massa volumica UNI 8310 (A+B)

g/cm³

1,05 ± 0,05

pot-life, UNI EN ISO 9514

min

25

tempo essiccazione superficiale, UNI 8904

min

180 ± 15

tempo di minima maturazione

giorni

> 7

temperatura di applicazione

°C

da +15 a +35

rapporto A : B

 

2 : 1

PRESTAZIONI FINALI IN ACCORDO A EN 13813

(relative a: 1 p/p (A+B) +1 p/p di  sabbia di quarzo 0.3-0.9 mm)

Forza di aderenza, prEN 13892-8

MPa

4,5  ± 0,3

rottura supporto

Resistenza all’urto, ISO 6272-1

classe

IR10

Resistenza all’usura (BCA),  prEN 13892-4

classe

μm

AR0,5

< 10

Nota: il metodo di prova è basato sulla norma a fianco riportata.

 

versione INVERNALE

DATI APPLICATIVI DEL PRODOTTO (a 23°C e 50% U.R.)

massa volumica, UNI 8310 (A+B)

g/cm³

1,05 ± 0,05

pot-life, UNI EN ISO 9514

min

10

tempo essiccazione superficiale, UNI 8904

min

90 ± 15

tempo di minima maturazione

giorni

> 7

temperatura di applicazione

°C

da +5 a +15

rapporto A : B

 

2 : 1

PRESTAZIONI FINALI IN ACCORDO A EN 13813

 (relative a: 1 p/p (A+B) +1 p/p di sabbia di quarzo 0.3-0.9 mm)

Forza di aderenza, prEN 13892-8

MPa

4,5  ± 0,3

rottura supporto

Resistenza all’urto, ISO 6272-1

classe

IR10

Resistenza all’usura (BCA),  prEN 13892-4

classe

μm

AR0,5

< 10

Nota: il metodo di prova è basato sulla norma a fianco riportata.

NORPHEN MALTA BASE

Legante epossidico per la realizzazione di malte di quarzo
MARCATURA CE EN 13813-SR-B2,0 – AR0,5-IR10

Avvertenze e informazioni
  • Non applicare su:

- parquet;
- linoleum;
- gomma e superfici con elevati problemi di dilatazione sui giunti di accoppiamento.

  • Misurare la temperatura ambiente in cui si andrà ad operare per individuare, in funzione di questo parametro fondamentale, la versione adatta da utilizzare:

intervallo di temperatura [°C]

versione

di NORPHEN MALTA BASE

da +0 a +15

INVERNALE

oltre +15

ESTIVA

  • A seconda della temperatura ambiente, il prodotto va mantenuto al fresco in estate, per evitare l'eccessivo aumento della velocità di reazione del sistema con la temperatura, e al caldo in inverno, perché con il freddo le resine hanno tendenza a cristallizzare perdendo fluidità.
  • Prestare particolare attenzione ai tempi di miscelazione e applicazione dello strato di prodotto sulla superficie da trattare quando si usa NORPHEN MALTA BASE INVERNALE, poiché la sua velocità di indurimento è piuttosto rapida con temperature comprese fra +8 e +15°C.
  • Una compattazione meccanica con frattazzatura a palette offre un incremento notevole delle prestazioni di resistenza alla compressione delle malte preparate con NORPHEN MALTA BASE.
  • Leggere la scheda di sicurezza.
Conservazione

Conservare in luogo coperto a temperatura tra +4 e +30°C.