NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE

Rivestimento epossidico per superfici
 MARCATURA CE EN 13813 - SR

Descrizione

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE è un  formulato liquido a base di resine specifiche per la realizzazione di rivestimenti di superfici. Il prodotto è composto da:

  • componente A: miscela di prepolimeri epossidici liquidi, pigmenti, additivi e cariche speciali.
  • componente B: ammina di copolimerizzazione.

A maturazione completata il materiale presenta ottima resistenza chimica generale e una buona reattività a basse temperature (fino a +5°C).

Il prodotto è autoestinguente (classe Bfl-s1 di reazione al fuoco), come da certificato n° 0006-2013 emesso dall’ISTITUTO MASINI.

NORPEH 200 HCR AUTOESTINGUENTE, applicato e maturato secondo le indicazioni riportate in tabella “Caratteristiche”, può essere utilizzato come rivestimento in ambienti con presenza di alimenti .

In particolare  NORPEH 200 HCR AUTOESTINGUENTE:

  • è idoneo per tutte le superfici per le quali è richiesta la resistenza sia al lavaggio, sia alla muffa;
  • è idoneo per superfici che devono essere disinfettabili (detergente tipo “D” come definito in UNI 11021);
  • può essere lavato con detergente tipo: cloro attivo, sgrassante alcalino, disincrostante acido  (rispettivamente detergente tipo “A”, “B”, “C” secondo le prescrizioni della norma UNI 11021);
  • è idoneo per celle frigorifere.

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE è marcato CE secondo la normativa EN 13813 come SR (“materiali per massetti a base di resina sintetica” – prospetto ZA.1.5).

Campo d'impiego

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE trova impiego come rivestimento filmogeno con spessore di circa 200 micron per pavimenti e pareti di locali caldaie (e anche locali di altro genere), dove sia necessario cerare un rivestimento antipolvere, impermeabile agli olii e ai carburanti.


CONFEZIONI

Kit (A+B) da 4 Kg

icon

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE risponde a tutte le normative comunali sul controllo dello spargimento accidentale dei carburanti nei locali caldaia. L'uso semplice ne permette l'utilizzo anche nel corso delle normali operazioni di manutenzione periodica.

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE

Rivestimento epossidico per superfici
 MARCATURA CE EN 13813 - SR

Preparazione del supporto

Preparazione del supporto di posa:

  • il supporto deve essere attentamente esaminato per essere certi che sia una base adatta e strutturalmente sana;
  • in base allo stato in cui si trova la superficie si deve valutare se il prodotto potrà espletare la sua funzione, soprattutto per quanto riguarda l’ancoraggio;
  • accertarsi che la superficie di posa sia asciutta;
  • rimuovere polvere, sporco, grasso, olio, vecchi adesivi o vernici, efflorescenze, ruggine, muffe e altri materiali estranei che possano impedire od ostacolare l’aggancio del prodotto.

Prestare particolare attenzione alla presenza di umidità di risalita dal fondo: nel caso in cui NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE venga applicato in tali condizioni, si potrà sfogliare dal supporto, distaccandosi dopo poco tempo.

Preparazione del prodotto

Versare NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE comp. B nel comp. A e mescolare accuratamente con trapano e girante, per almeno 20-30 secondi, fino ad ottenere un perfetto amalgama.

Applicazione del prodotto

Dopo la miscelazione, iniziare immediatamente l’applicazione tenendo conto che pot-life (periodo massimo utile per l’applicazione) della miscela è molto breve (15±5 minuti a 20 C°).

Pulizia degli attrezzi

Usare ACETONE oppure SOLVENTE PER NORPHEN prima dell’indurimento. Il prodotto indurito dovrà essere asportato meccanicamente.

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE

Rivestimento epossidico per superfici
 MARCATURA CE EN 13813 - SR

Consumi

Il consumo medio per mano (a rullo) è di circa 150-250 g/m.

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE

Rivestimento epossidico per superfici
 MARCATURA CE EN 13813 - SR

Colori

Il prodotto è disponibile in un’ampia gamma di colori (consultare “Listino colori”). Sono realizzate tinte anche su specifica richiesta.

Caratteristiche

DATI IDENTIFICATIVI DEL PRODOTTO

 

 

COMP.A

COMP.B

Colore

---

colorato

paglierino

Aspetto

---

liquido

liquido

DATI APPLICATIVI (a 20 °C – 50 % U.R.)

Rapporto  A : B

 

---

3 : 1

Massa volumica dell’impasto

(A+B)

g/cm³

1,20 ± 0,05

Pot-life, UNI EN ISO 9514

 

min

15 ± 5

Tempo di essiccazione superficiale,UNI 8904

 

ore

4 ± 1

Tempo di attesa tra due mani

 

ore

24-48

Tempo di minima maturazione

 

giorni

> 7

Temperatura di applicazione

 

°C

da +5 a +35

PRESTAZIONI FINALI (a 20 °C – 50 % U.R.)

Durezza Shore D, DIN 53505

Maturazione: 7gg

°

> 75

adesione su cls (pull-off test), ASTM D 4541

 

MPa

> 3,5

Carico massimo in trazione (film), ISO 527

 

MPa

98 ± 15

Carico massimo in flessione, ISO 178

 

MPa

68 ± 10

Resistenza UV e condensa, ASTM D 4329

Esposizione:

168 ore

ΔE

Δgloss

>25

- 80

PRESTAZIONI FINALI IN ACCORDO A UNI 11021

(prodotti e sistemi per la verniciatura di ambenti con presenza di alimenti)

Presa di sporco, UNI 10792

 

---

Passa (ΔL < 0,5)

Cessione di odore, Appendice A

 

----

Passa

Resistenza al lavaggio, UNI 10560

 

cicli

> 5000

Pulibilità, Appendice B

 

---

Passa (ΔE<0,5)

Resistenza a particolari agenti di lavaggio            

Detergente tipo A             (cloro attivo)

---

Passa

*  (nessuna alterazione)

Resistenza a particolari agenti di lavaggio              

Detergente tipo B (sgrassante alcalino)

---

Passa

* (nessuna alterazione)

Resistenza a particolari agenti di lavaggio

Detergente tipo C (disincrostante acido)

---

Passa

* (nessuna alterazione)

Resistenza agli agenti di disinfezione

Disinfettante tipo D

---

Passa

* (nessuna alterazione)

Resistenza allo sbalzo termico,

Appendice D

10 cicli in acqua:

2 h a –20°C e

2 h a +20°C

---

Passa

* (nessuna alterazione)

Resistenza alla crescita di muffe,                Appendice C

 

Ceppi:

Aspergillus Niger e Penicillium SPP

Intensità di sviluppo fungino

(scala: 0 ÷ 4)

0                   nessuno sviluppo

PRESTAZIONI FINALI SECONDO EN 13813

Forza di adesione, EN 13892-8

 

MPa

ca 3

rottura supporto

Resistenza all’usura (BCA),  EN 13892-4

 

classe

≤AR1

Resistenza all’urto, ISO 6272

 

classe

≥ IR4

Reazione al fuoco, EN 13501-1:2009

 

classe

Bfl-s1

* Vengono valutati: vescicamento, screpolature e sfogliamento.

Resistenze chimiche, UNI EN ISO 2812-1 (metodo 2)

acido cloridrico 30% in acqua

4

acido solforico 10% in acqua

4

acido fosforico 20% in acqua

4

acido acetico 30% in acqua

1

ammoniaca 15% in acqua

5

soda (idrossido di sodio) 30% in acqua

5

acqua ossigenata 3,5% (12 volumi)

5-4

miscela di acido acetico (1%) e acqua ossigenata (0,5%) in acqua

4

alcool etilico denaturato

4

acetone tecnico

4

(1 = disgregazione del prodotto, 5 = nessuna alterazione; per la scala completa vedi appendice A)

NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE

Rivestimento epossidico per superfici
 MARCATURA CE EN 13813 - SR

Avvertenze e informazioni
  • La velocità di reazione del sistema è influenzata dalla temperatura: il freddo diminuisce la velocità fino ad arrestarla completamente. Durante il periodo più caldo, invece, è necessario mantenere al fresco i contenitori del prodotto prima di mescolarli, per rallentare la velocità di indurimento.
  • Si possono aggiungere solventi specifici a NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE per allungare il tempo di indurimento della resina e aumentarne la penetrazione nel supporto: questa modifica può comportare una riduzione delle resistenze chimiche e della lucentezza finale del prodotto. Il solvente specifico si chiama SOLVENTE PER NORPHEN..
  • Una eventuale seconda mano può essere applicata il giorno dopo, al massimo dopo 48 ore: infatti, oltre le 72 ore dalla stesura della prima mano, è necessario carteggiare accuratamente per poter ottenere un aggrappaggio ottimale;
  • Mescolare i componenti A e B di NORPHEN 200 HCR AUTOESTINGUENTE nel rapporto preciso riportato sulla confezione; in caso di necessità, per usare soltanto una parte della confezione, è necessario pesare attentamente i due ingredienti per ottenere il corretto indurimento del prodotto.
  • Leggere attentamente la scheda di sicurezza.
Conservazione

24 mesi negli imballi originali, in luogo coperto e asciutto, a temperatura tra +10°C e +30°C.