EPOSEAL GROUT M04/T020

Malta sigillante epossidica tricomponente ad elevate resistenze 
Conforme a EN 13888 – RG

Descrizione

EPOSEAL GROUT M04/T020 è una malta epossidica tricomponente a base di resina epossidica modificata, sabbie silicee in curva granulometrica chiusa, caratterizzato da elevate resistenze chimico-meccaniche.

Le sigle nel nome del prodottoidentificano:

  • M04: la massima granulometria dell’impasto (cioè del comp. C), pari a 0,4 mm;
  • T020: l’intervallo di temperatura di applicazione, da 0°C a +20°C.

 

EPOSEAL GROUT M04/T020 è conforme ai requisiti di EN 13888 ed è classificato come malta reattiva (R) per fughe (G) di classe RG.

Dopo la miscelazione dei tre componenti si ottiene una malta con consistenza di “sabbia umida”, adatta ad essere compattata con cazzuola nelle fughe delle piastrelle.

EPOSEAL GROUT M04 è disponibile in colorazione GRIGIO NATURALE.

 

Campo d'impiego

siano richiesti elevate resistenze agli agenti chimici contemporaneamente ad alte resistenze meccaniche e ai lavaggi (acidi e alcalini, con acqua in pressione e a caldo) ed elevati standard igienici, in particolare in:

  • prosciuttifici e salumifici (in particolare nei locali di cottura, dove il sigillante è sottoposto ad azione combinata di aggressione chimica e alta temperatura);
  • stabilimenti oleari (oleifici).

 

Punti di forza del prodotto

EPOSEAL GROUT M04/T020:

  • è utilizzabile per il riempimento di fughe da 4 mm fino a 12 mm di larghezza;
  • è facile da rimuovere dalle piastrelle in fase plastica e non lascia aloni o residui;
  • non presenta ritiro in fase di reticolazione (nessun rischio di crepe e fessurazioni);
  • permette di realizzare fughe particolarmente resistenti a lavaggi meccanicamente e chimicamente aggressivi;
  • possiede elevata adesione sui bordi delle piastrelle;
  • manifesta nel tempo ingiallimento ridotto.
CONFEZIONI

Kit da 10,4 kg: 

comp. A = 1,2 kg in secchio PE

comp. B = 0,4 kg in bottiglia PE

comp. C = 8,8 kg in sacchetto PE

EPOSEAL GROUT M04/T020

Malta sigillante epossidica tricomponente ad elevate resistenze 
Conforme a EN 13888 – RG

Preparazione del supporto
  • come operazione preliminare, ispezionare le fughe da riempire accertandosi che siano pulite e asciutte. In caso contrario provvedere alla rimozione delle sostanze che potrebbero non permettere l’adesione della resina sul bordo delle piastrelle come acqua, residui di cemento, residui di collanti cementiti, olii, ecc.;
  • per realizzare una corretta sigillatura con EPOSEAL GROUT M04/T020 le fughe devono essere libere per oltre metà dello spessore: in caso contrario è necessario rimuovere l’eccesso di adesivo fuoriuscito durante l’incollaggio;
  • iniziare la sigillatura solamente dopo che il collante utilizzato per la posa delle piastrelle abbia raggiunto un buon grado di maturazione e sia asciutto;
  • non bagnare le fughe prima dell’applicazione.
Preparazione del prodotto

EPOSEAL GROUT M04/T020 viene fornito in scatola-kit contente i tre componenti predosati secondo il rapporto di miscelazione. Eseguire le operazione di preparazione dell’impasto nel seguente modo:

  • aprire il secchiello del comp. A e versarvi l’intero contenuto del flacone di comp. B;
  • miscelare con mescolatore professionale a basso numero di giri (tipo mescolatore da collanti);
  • versare in impastatrice idonea (minibetoniera) la mescola A+B;
  • avviare la miscelatrice e versare il comp. C;
  • aiutandosi con una cazzuola, favorire l’omogenea bagnatura del comp. C;
  • miscelare fino ad ottenere un impasto omogeneo con consistenza di “sabbia umida”.

Nota: l’utilizzo del mescolatore professionale, al posto della minibetoniera, nella preparazione dell’impasto (A+B+C) ne causa la compattazione, rendendo più difficile il riempimento delle fughe. Se ne sconsiglia pertanto l’utilizzo.

Terminata la miscelazione del prodotto, utilizzare il prodotto nei tempi indicati in Tab.1:

Tab.1:

temperatura

di lavoro

tempo utile d’impiego dell’impasto

(pot-life)

0°C

50 minuti

+5°C

35 minuti

+10°C

30 minuti

+20°C

25 minuti

Applicazione del prodotto

Esecuzione della sigillatura:

  • versare il prodotto sulle piastrelle, intasare con cura le fughe e forzare l’impasto con una cazzuola triangolare da 12 cm, a punta tonda, per  ottenere una perfetta compattazione e assenza di aria;
  • al termine della compattazione, eliminare l’eccesso di prodotto con una scopa.
  • la lisciatura della sigillatura e la “forma” definitiva si raggiunge nella fase di pulizia e finitura della superficie.

 

Pulizia e finitura della superficie:

  • la pulizia della superficie deve essere eseguita nella finestra temporale indicata di seguito:

Tab.2:

temperatura

di lavoro

finestra temporale per la pulizia

e la finitura

tempo minimo

tempo MASSIMO

0°C

40 minuti

1 ora e 20 minuti

+5°C

30 minuti

60 minuti

+10°C

20 minuti

50 minuti

+20°C

20 minuti

45 minuti

 

Pulire e rifinire la superficie:

  • a mano (piccole superfici) utilizzando un tampone abrasivo mod. NR1225B (con impugnatura mod. NR1525I) inumidito con SOLVENTE ALCOL ETILICO DENATURATO (aiutarsi con un spruzzino);
  • con monospazzola (superfici grandi) armata con disco Scotch-Brite® bianco inumidito con SOLVENTE ALCOL ETILICO DENATURATO (aiutarsi con un spruzzino).

Il tampone abrasivo o il disco abrasivo vanno sostituiti quando sono saturi di sigillante rimosso.

 

ATTENZIONE: non versare SOLVENTE ALCOL ETILICO DENATURATO direttamente su supporto in fase di pulizia e finitura; utilizzare sempre lo spruzzino, avendo cura di distribuire il solvente in velo sottilissimo, senza accumuli e solo in prossimità della zone in fase di pulizia.

ATTENZIONE: in caso di errata valutazione del tempo di pulizia, dopo indurimento il materiale potrà essere tolto dalla piastrella solo agendo con mezzi meccanici e pistola verniciatrice ad aria calda (avendo cura di verificare preventivamente la resistenza della piastrella allo shock termico).

 

Maturazione

La maturazione di EPOSEAL M04/T020 dipende dalle condizioni ambientali. In Tab.3 sono riportati i tempi di pedonabilità e maturazione completa in funzione della temperatura di posa. Tali tempi s’intendono a partire dal termine delle operazioni di pulizia e finitura della superficie.

 

Tab.3:

temperatura di

maturazione

pedonabilità*

maturazione completa**

0°C

24 ore

48 ore

+5°C

12 ore

48 ore

+15°C

8 ore

24 ore

+20°C

5 ore

24 ore

* Per pedonabilità si intende la possibilità di camminare sul pavimento senza posizionare alcun carico sulla sua superficie. Non si intendono raggiunte le resistenze meccaniche finali.

** Per maturazione completa si intende la possibilità di posizionare carichi sulla superficie. Si intendono raggiunte le resistenze meccaniche finali.

 

Quando si opera in condizioni di temperatura e umidità non ottimali (freddo e umido) e non sia possibile controllare la temperatura, è opportuno dilatare i tempi di pedonabilità ed entrata in funzione del rivestimento per consentire la completa maturazione di EPOSEAL GROUT M04/T020.

 

Importanti regole sull’utilizzo

  • La facilità di posa di EPOSEAL GROUT M04/T020 non diminuisce in maniera sostanziale al diminuire della temperatura;
  • valutare la natura chimica degli agenti aggressivi che verranno a contatto con il prodotto (per le resistenze chimiche di EPOSEAL GROUT M04/T020 vedi la sezione “Resistenze chimiche”).

Non applicare:

  • su piastrelle con bordi bagnati;
  • con piastrelle di spessore inferiore a 10 mm;
  • in condizioni climatiche che possano portare il supporto a temperature inferiori a 0°C.

Precauzioni:

  • non aggiungere solvente al prodotto per aumentarne la lavorabilità;
  • prevedere giunti elastici con NORPHEN PU ogni circa 4 m e comunque cercare di riportare i giunti di frazionamento esistenti nel fondo.

Pulizia degli attrezzi:

  • gli attrezzi possono essere puliti con ACETONE o SOLVENTE ALCOL ETILICO DENATURATO finché il prodotto è fresco; a prodotto indurito, solo per via meccanica e con pistola sverniciatrice ad aria calda.

 

EPOSEAL GROUT M04/T020

Malta sigillante epossidica tricomponente ad elevate resistenze 
Conforme a EN 13888 – RG

Consumi

Il consumo di EPOSEAL GROUT M04/T020 varia in funzione delle dimensioni della piastrella e della larghezza della fuga. Nella tabella seguente sono riportati alcuni dati orientativi:

Tab. 4:

Dimensioni piastrella [mm]

L (lunghezza) x l (larghezza) x S (spessore)

F, Larghezza della fuga [mm]

 

4

6

8

10

 

120 x 240 x 10

1,1

1,5

2,0

2,5

Consumo

[kg/m2]

100 x 200 x 10

1,2

1,8

2,4

3,0

150 x 220 x 12

1,4

1,6

2,0

2,6

200 x 200 x 14

1,5

2,2

3,0

3,6

150 x 300 x 12

1,2

1,4

1,8

2,3

 

EPOSEAL GROUT M04/T020

Malta sigillante epossidica tricomponente ad elevate resistenze 
Conforme a EN 13888 – RG

Caratteristiche

massa volumica, UNI EN ISO 1675

A

kg/dm3

1,05

B

1,02

A+B+C

1,95

granulometria comp. C, UNI EN 933-1

 

mm

< 0,4

resistenza all’abrasione, UNI EN 12808-2

 

mm3

92 ± 5

resistenza a flessione, UNI EN 12808-3

 

MPa

30

resistenza a compressione, UNI EN 12808-3

 

MPa

75

assorbimento d’acqua, UNI EN 12808-5

g

0,05

temperatura di applicazione

 

°C

da 0 a +20

temperatura di esercizio

 

°C

da –20 a +100

rapporto di reticolazione in peso (A:B:C)

 

-

3 : 1 : 22

Nota: i metodi di prova fanno riferimento alle norme a fianco riportate.

 

Resistenze chimiche (resistenza alla macchia secondo UNI EN 12720, tempo di contatto: 7 gg)

sostanza

concentrazione

resistenza

acetone

 

3

acido acetico

2,5%

5

acido acetico

5%

4

acido acetico

10%

3

acido cloridrico

37%

4

acido citrico

10%

5

acido lattico

2,5%

4

acido lattico

5%

4

acido lattico

10%

3

acido nitrico

25%

2

acido nitrico

50%

2

acido oleico

 

5

acido solforico

96%

2

alcool etilico

 

4

benzina

 

5

gasolio

 

5

ipoclorito di sodio

6,4 g/l

5

olio d’oliva

 

5

soda caustica

30%

4

soda caustica

50%

3

vino rosso

 

4

xilene

 

5

 

L’interpretazione dei risultati deve essere effettuata secondo la classificazione numerica descritta nella seguente tabella:

Punteggio assegnato

Descrizione dell’attacco

5

Nessuna alterazione – l’area sottoposta all’attacco chimico non è distinguibile dall’area circostante.

4

Alterazione appena percettibile – l’area sottoposta all’attacco chimico è distinguibile dall’area circostante solo se osservata controluce. L’alterazione consiste solo in variazioni del gloss e del colore della superficie e non interessa la struttura della superficie (rigonfiamenti, crepe, formazione di bolle, sfilacciamenti, ecc.).

3

Alterazione moderata – l’area sottoposta all’attacco chimico è distinguibile dall’area circostante da più punti di vista e non solo controluce. L’alterazione consiste solo in variazioni del gloss e del colore della superficie e non interessa la struttura della superficie (rigonfiamenti, crepe, formazione di bolle, sfilacciamenti, ecc.).

2

Alterazione significativa – l’area sottoposta all’attacco chimico è nettamente distinguibile dall’area circostante. L’alterazione può riguardare sia variazioni del gloss e di colore della superfcie sia la struttura della superficie (rigonfiamenti, crepe, formazione di bolle, sfilacciamenti, ecc.).

1

Forte alterazione – la struttura della superficie sottoposta all’attacco chimico subisce una netta alterazione sia estetica (colore e gloss) sia strutturale (formazione di crepe, bolle, rigonfiamenti e sfilacciamenti).

EPOSEAL GROUT M04/T020

Malta sigillante epossidica tricomponente ad elevate resistenze 
Conforme a EN 13888 – RG

Avvertenze e informazioni
  • Le confezioni di A, B e C sono pre-pesate. In caso di utilizzo parziale mescolare i componenti rispettando precisamente il rapporto di miscelazione indicato sulle confezioni.
  • EPOSEAL GROUT M04/T020 non garantisce una perfetta adesione se applicato su supporti ricoperti da polvere cementizia, olii o grassi.
  • Leggere con attenzione la Scheda di Sicurezza.
Conservazione

24 mesi nell’imballo originale in luogo coperto e asciutto, a temperatura tra +10°C e +35°C.